Soluzioni assicurative per ogni esigenza

Rinnovo Patente con Visita Medica in sede

Servizi per pratiche conto terzi e conto proprio

Esami per le patenti A1, A2 e A: dal 2 gennaio 2019 entreranno in vigore le nuove procedure

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 Ottobre scorso il nuovo Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 26 settembre 2018, riguardante la “Nuova disciplina delle prove di valutazione delle capacità e dei comportamenti per il conseguimento delle patenti di guida delle categorie A1, A2 e A”.

Le principali novità, introdotte dal Decreto che entreranno in vigore dal prossimo 2 gennaio 2019, riguardano:

a)      La ripartizione in 3 fasi della prova di valutazione delle capacità e dei comportamenti per il conseguimento delle patenti di guida delle categorie A1, A2 e A;

b)      La previsione di una nuova procedura d’esame in area chiusa, in linea con quanto previsto all’allegato II, lettera B, punto 6.2 del Dlgs n.59 del 18 Aprile 2011;

c)       Le nuove prescrizioni in materia di abbigliamento tecnico che i candidati devono utilizzare per affrontare la prova d’esame in argomento.

Per quanto riguarda le prove pratiche, vale la pena sottolineare che il decreto stabilisce che le condizioni dei percorsi da svolgere devono essere tali da non creare pericolo per l’incolumità dei candidati.

Non potranno essere svolti, quindi, prove d’esame su percorsi nei quali siano presenti buche, radici di alberi emergenti dall’asfalto, tombini ecc. Ovviamente, i percorsi dovranno essere preventivamente verificati dalle Motorizzazioni Civili mentre, rispetto ai tempi di percorrenza (non meno di 15 secondi per il primo circuito, non più di 25 secondi per il secondo), il nuovo decreto stabilisce che l’esaminatore dovrà far riferimento esclusivamente ai secondi e non ai centesimi di secondo.

Cronometri

Nel caso in cui gli esami vengano svolti in “conto Stato”, gli Uffici della Motorizzazione forniranno agli esaminatori i cronometri necessari per misurare i tempi di svolgimento delle prove della Fase 2 per il conseguimento delle categorie A1, A2 e A.

I cronometri dovranno essere forniti dalle scuole e dai centri di istruzione automobilistica e potranno essere sia di tipo manuale che di tipo automatico. I tempi, al fine di garantire l’autenticità delle prove, dovranno essere chiaramente visibili e, anche con lo scopo di proteggere l’incolumità del candidato dovranno essere posizionati in maniera tale da non renderli visibili allo stesso.

Inoltre, per quanto riguarda l’utilizzo del paraschiena, è previsto l’utilizzo della tipologia CB – Central Back Protector che può essere integrato alla giacca. Infine, ricordiamo che a partire dal 2 gennaio prossimo le prove per il conseguimento delle patenti sopracitate verranno effettuate secondo quanto previsto dal decreto in esame indipendentemente dalla data di registrazione e le prove saranno organizzate in maniera tale da garantire 30 minuti a candidato.

 

 

 

 

Contattaci!

 Roma

 Via Cinquefrondi, 61/A - 00173 Roma

 06 7222063

 Fax: 06 72910220

Clicca qui per contattarci via mail

SIAMO SU FACEBOOK!

ANAGNINA SERVICE

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni